Per voi…

Irreale.
 
Nel deleterio andamento della propria esistenza l’insulso fronteggia ogni male che gli si para dinanzi
con impalpabile sicurezza, certo dell’unica, piacevole salvezza del domani.
 
 
Oggi, disteso fra il candido abbraccio del mio letto, volgo il mio sempiterno pensiero alle congetture
dell’uomo. Chiudo gli occhi, e le immagini, come vetri offuscati dall’umida nebbia, si ripetono nei
meandri della mente, esonerando le regole del tempo, dello spazio… le nostre regole.
 
Mi ritrovo ad affrontare un bizzarro viaggio, cullato dal refrigerio di un minuscolo fiumiciattolo;
i miei occhi posano lo sguardo sul lido destro del corso d’acqua, ove null’altro che un modesto
poggio cattura la mia attenzione. Dalla sua cima, solingo, appare un piccolo ruscello, contornato
da un vasto campo di papaveri rinsecchiti e morenti; un ruscello, vano nella sua piccolezza,
devastante nella sua grazia, col suo unico scopo. […]
 
Lasciatomi alle spalle il dolce effluvio dei papeveri secchi proseguo il mio andamento…
ligia la culla bagnata trattiene la sua impetuosità, regalando sollievo ai miei cauti sensi.
Anni e anni d’interminabile viaggio, con occhi chiusi, milioni di pensieri, di preoccupazioni,
e mi trovo dinanzi al suo concludersi..
 
Ora è silenzio, nulla.. In piedi, difronte una stretta via, bagnata dal pianto dei vecchi salici al
suo fianco. Inizia il cammino.. Sono affaticato, e nella mia mente, incoscio, fitte nebulose
cancellano i ricordi, le amicizie, gli amori… ogni sentore del passato scompare inesorabilemente,
mentre l’inclito sguardo dei salici si posa sul mio corpo, ignudo d’ogni realtà.
 
Sono vuoto, dentro me… niente, solo scuro. Apro i miei occhi… vedo una sorgente. […]
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Per voi…

  1. RAFFAELE ha detto:

    Ciao Ema, sn io raffa, nn ho potuto fare altro che leggere questo intervento e penso d aver compreso almeno una buona parte d quello che hai scritto.Leggendo, noto in questo testo la tua personale idea di vita,che penso di conoscere da molto tempo,e sai bene che sn daccordo cn te visto il fatto che siamo cresciuti cn gli stessi principi.Secondo me questo intervento descrive sl superficialmente la vita di un uomo,il viaggio nn viene portato avanti ad occhi chiusi ed oltre hai milioni di pensieri e preoccupazioni vi sn milioni d eventi felici e tantissime soddisfazioni.Cosi arrivati difronte alla sorgente nn siamo necessariamente vuoti ma siamo pieni di tutte le sensazioni che c hanno accompagnato fino alla fine. ps:Da una botta che prendo e una che dò,tra un\’amico che perdo e uno che avrò,che se cado una volta una volta cadrò e da terra da li mi alzerò!XD

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...